Ciancèt di Cevo
 
                                      Simbolo della Cristianità.
 Denominazione dialettale che stà ad indicare luoghi di culto (cappelle).
 Costruzioni a secco a forma rettangolare per un’altezza di circa tre metri con 
 una copertura a mò di tetto,
 all’interno dei quali sono raffigurate effigie religiose.
 Luoghi di preghiera e di meditazioni; sosta obligata per i viandanti ed i 
 valliggiani.
 Svolgono un’azione propedeutica dando sicurezza nell’affrontare le quotidiane fatiche lavorative.
Fermi assertori della verità cristiana; protettori contro le avversità della vita.
La gente di montagna ha una devozione assoluta, mantenuta nei secoli.
Oltre ad un decoro ambientale, presente nei borghi montani, hanno il pregio di custodire
sensazioni profonde e religiose che danno al viandante una forza interiore tale da affrontare
le avversità e le asperità dei luoghi che lo circondano , con determitatezza.
 
redatta da Pino Cerasa