Considerazioni personali
 
San Silvio
 
Questa è l’ennesima occasione per apparire come salvatore dello Stato. Il "martire" in primis Silvio Berlusconi
alias "el Berlusca" esternando il suo disappunto sui fatti a lui molto noti come: Magistratura comunista e
quant’altro, ha indotto noi comuni mortali ad avere un atteggiamento nei suoi confronti poco raguardevole.
Certo è stato un gesto alquanto sconsiderato sotto ogni aspetto di uno psicolabile; non si condanna una persona
con un verdetto personale con l’aggravante di un lancio di un corpo contundente.
La magistratura organo preposto a tale funzione (anche se di sinistra coma ha più volte manifestato il nostro amato
presidente del consiglio) ha il compito di giudicare senza distinzione di parte tutti coloro che infrangono le leggi
italiane, quindi è al di fuori di ogni compagine politica.
Il potere mediatico di questo individuo ha scatenato un’avversione contro la sua persona tale da portare una gran
massa di persone ad una incontrollabile esasperazione, creado momenti di tensione molto pericolosa.
La politica è una cosa seria, ne và della credibilità di noi cittadini. Se non si attua un comportamento democratico
si và incontro ad un potere assolutistico che non giova a nessuno.
Quindi, caro presidente, moderi le parole.
 
redato da Ipino Cerasa