Civo auto nella scarpata: muore 27enne di Gordona

A dare l’allarme è stato l’amico che viaggia con lui e che è rimasto ferito.

Il punto in cui l’auto è uscita di strada. Foto Orlandi.

Un ragazzo di 27 anni ha perso la vita questa notte in un incidente stradale avvenuto a Civo.

La giovane vittima – Fedele Tabacchi del 1985 residente a Gordona – stava viaggiando con un amico – P.G. classe 1985 residente a Gordona – a bordo della sua Seat Ibiza quando, per cause in corso di accertamento, hanno perso il controllo della vettura in località Caspano e sono finiti in una scarpata a ridosso del torrente Tovate.

L’auto nella scarpata. Foto Orlandi.

Non è stato ancora chiarito quando l’incidente sia avvenuto, né chi dei due ragazzi fosse alla guida. Secondo le prime testimonianze, i due stavano tornando a casa da una cerimona di nozze a cui avevano partecipato con alcuni amici.

A dare l’allarme è stato P.G., che alle 7 di questa mattina ha chiamato con il cellulare il 118. A fatica ha fornito ai soccorritori le poche informazioni di cui era a conoscenza circa il luogo in cui si trovava.

I vigili del fuoco di Morbegno con gli specialisti del Saf per il recupero alpinistico, hanno ristretto la zona delle ricerche, individuando la Seat in poco tempo.

All’interno i pompieri hanno trovato il giovane privo di vita, mentre il suo amico era ferito. Al momento le informazioni sulla dinamica dell’incidente sono ancora in corso di accertamento.

Al rientro da un matrimonio
Muore a 27 anni bancario Bps

http://www.facebook.com/plugins/like.php?href=http://www.laprovinciadisondrio.it/stories/Cronaca/283443_al_rientro_da_un_matrimonio_muore_a_27_anni_bancario_della_bps/&layout=standard&show_faces=false&width=450&action=recommend&font&colorscheme=light&height=35http://platform.twitter.com/widgets/tweet_button.1334389481.html#_=1335183213312&count=horizontal&id=twitter-widget-0&lang=en&original_referer=http%3A%2F%2Fwww.laprovinciadisondrio.it%2Fstories%2FCronaca%2F283443_al_rientro_da_un_matrimonio_muore_a_27_anni_bancario_della_bps%2F&size=m&text=Al%20rientro%20da%20un%20matrimonio%20Muore%20a%2027%20anni%20bancario%20Bps%20-%20Cronaca%20-%20La%20Provincia%20di%20Sondrio%20-%20Notizie%20di%20Sondrio%20e%20provincia&url=http%3A%2F%2Fwww.laprovinciadisondrio.it%2Fstories%2FCronaca%2F283443_al_rientro_da_un_matrimonio_muore_a_27_anni_bancario_della_bps%2F

Fedele Tabacchi di Gordona, 27 anni: il primo da sinistra (Foto by REDAZIONE SONDRIO CRONACA)

 

Gordona – È cominciata male, davvero male la giornata ecologica organizzata domenica dal Comune di Civo. Sono stati alcuni volontari, insieme al sindaco Massimo Chistolini a trovare, poco prima delle 8, in fondo al Tovate, la Seat di colore blu dov’erano intrappolati due giovani di 26 e 27 anni, entrambe di Gordona, rimasti vittime di un gravissimo incidente stradale, che è costato la vita a uno dei due amici.
Ad avere la peggio è stato Fedele Tabacchi, bancario che lavorava alla filiale di Como della Banca Popolare di Sondrio dal 2004, mentre si è salvato Piercarlo Gianera, l’amico che era con lui sull’auto precipitata dal ponte del Tovate, lungo la provinciale nei pressi di Caspano, frazione di Civo.
Ieri mattina c’era molta nebbia, pioveva, ma i Carabinieri della caserma di Traona intervenuti sul posto, insieme alla Polizia Stradale e ai Vigili del fuoco di Morbegno, stanno cercando di capire l’ora esatta in cui l’auto è uscita fuori strada.
Sull’asfalto non ci sono segni di frenate, forse chi era alla guida dell’utilitaria non si è reso conto di quella curva insidiosa che precede il breve rettilineo, prima del ponte. E infatti l’auto è sbandata e ha urtato le transenne a bordo strada, volando di sotto con i due giovani chiusi nell’abitacolo.
Fedele Tabacchi, il proprietario dell’auto, era alla guida e probabilmente è morto subito.
L’amico, invece, dopo il pauroso salto di 15/20 metri, non ha perso i sensi e, seppur molto confuso, è riuscito a dare l’allarme al 118. Gianera ha chiamato i soccorritori verso le 7.10, ma non conoscendo la zona non è riuscito a dare indicazioni precise sul punto esatto in cui si trovava.
Sopra di lui, ha raccontato, poteva vedere un ponte ad archi, ma gli operatori del 118 hanno pensato alla zona di Ardenno e in un primo momento hanno concentrato le ricerche in quell’area. Solo più tardi, quando i volontari di Civo, chiamati a raccolta per la giornata di pulizia, hanno visto l’auto nel greto del torrente hanno potuto dare indicazione precise sul luogo dell’incidente.
I due ragazzi erano reduci da un matrimonio. Avevano passato la serata con amici e parenti degli sposi al ristorante la Brace di Forcola. Alcuni degli ospiti, compresi i due sposini, hanno pernottato nelle stanze dell’albergo, mentre altri hanno preferito tornare a casa. Anche Fedele e Piercarlo, dopo la festa hanno lasciato la Brace, ma invece di percorrere la statale 38, come sarebbe stato normale fare, hanno preferito ripiegare verso la Valmasino, superare il ponte del Baffo, per poi scendere verso Caspano, con l’intenzione, probabilmente di far ritorno a Gordona, passando dalla Valeriana.
Non è stato facile estrarre dalle lamiere i due valchiavennaschi. Il superstite era sotto choc, accanto a lui c’era l’amico Fedele, ormai senza vita, con il quale aveva festeggiato fino a pochi istanti prima. A bordo di un’ambulanza Piercarlo Gianera è stato trasportato all’ospedale di Gravedona in codice giallo. Almeno lui, fortunatamente, se la caverà e quando starà meglio potrà fornire la sua testimonianza su quanto realmente accaduto in quella tragica domenica mattina

Annunci