Morbegno, ribaltone in arrivo in Comunità montana

  • 9 giugno 2012

Morbegno – Una assemblea di Comunità montana  (Foto by Sandonini Dervio)

MORBEGNO – Dodici Comuni della Bassa Valle sono pronti a porre la sfiducia sul direttivo della Comunità montana, aprendo la strada a una epurazione tra i passamontiani, ancora legati all’ex presidente dell’ente, Silvano Passamonti, dimessosi in seguito alla vicende giudiziarie che lo hanno travolto, e i leghisti.

Secondo indiscrezioni sempre più ricorrenti in questi giorni, Albaredo, Gerola, Buglio, Civo, Cercino, Delebio, Mantello (in pole position per il futuro direttivo), Piantedo, Pedesina, Valmasino, Rogolo e Talamona avrebbero formulato una mozione, che sarà discussa nella prossima riunione dell’ente montanto, giovedì. Essendo in dodici i Comuni hanno la sicurezza di avere i numeri necessari per farcela. In bilico ci sarebbero il vicepresidente, Franco Della Mina, di Mello, in quota alla Lega, l’assessore al Bilancio, Giulio Speziale.

Salvo il presidente, Alan Vaninetti, sul quale un mese fa aleggiava il rischio di una richiesta di dimissioni, poi naufragata. In questa partita pare che Vaninetti abbia deciso di appoggiare l’operazione dei “dissidenti”, ottenendo in cambio il mantenimento della poltrona.

Annunci