Egr. sig. Sindaco,

ho letto con molto interesse la “lettera del Sindaco” su “Civo in..comune”, ne deduco che è molto formale nelle sue dichiarazioni. Giustamente ha elogiato il suo Staff per i lavori eseguiti; ha descritto in modo ampio il programma elettorale nel suo primo triennio, me ne compiaccio .

Nelle ordinanze per Cevo è stato molto esplicito nel far eseguire le varie bonifiche su terreni, sulla raccolta differenziata che ha avuto un esito molto positivo e quant’altro.

Richieste doverose ed essenziali per mantenere decorosamente Cevo, ma occorre anche un DOVEROSO INTERESSAMENTO da parte del Comune.

Sostanzialmente nella frazione di Cevo miglioramenti essenziali non sono stati applicati; certo lo Staff addetto alla manutenzione idrica del paese si è adoperato in modo esemplare per la costruzione del nuovo impianto idrico, il quale doveva essere, a suo tempo, ampliato visto le varie ristrutturazioni delle abitazioni.

Grazie all’interessamento dei giovani sono stati avviati lavori di pulizia nel territorio di Cevo, ciò è stato effettuato anche negli anni passati da altrettante persone volonterose e rispettose del territorio; MA è il Comune di Civo, a mio avviso, che si deve far carico dei lavori da intraprendere a Cevo, dando anche la possibilità ai giovani del luogo, che per ragioni varie non hanno un lavoro,di assumerli periodicamente per le piccole esigenze del paese, certo è un mio pensiero, ma sicuramente vi sono altre strategie a livello sociale che possono puntare a valorizzare il paese.

Il Comune si deve attivare rendendo più visibile e concrete le opere pubbliche a Cevo:

pulizia delle strade

messa in opera dell’illuminazione, che a quanto pare non è uniforme visto che in alcuni punti del paese non è sufficiente a rischiarare la zona circostante.

Cevo, territorialmente, rispetto alle altre frazioni forse è la meno servita. Non consideriamola come paese di frontiera.

Trasporto pubblico

Nel corso del 2009 si era pensato di attivare un collegamento tra Cevo ed Ardenno con esito NEGATIVO; forse per incompetenza comunale? Forse per incompetenza burocratica della Provincia? O forse per il mancato accordo con la STPS? (azienda privata proprietaria dei bus della valle) E’ TUTTO DA VERIFICARE. Da notare che fu creato, per il passaggio della corriera, uno svincolo d’accesso al Ponte Baffo mediante il quale l’ingresso al ponte era più agevole.

Concludendo, al dì la delle doverose rimostranze ringrazio gli ideatori di questo giornalino, i quali hanno dato la possibilità di avere una visione più ampia sulle attività del Comune di Civo.

Pino Cerasa

Annunci