Avvistato avvoltoio monaco
Rarità in Bassa Valtellina

 
  • 3 maggio 2013
  •  

 

TALAMONA – L’avvoltoio monaco fotografato in Bassa Valle (Foto by REDAZIONE SONDRIO)

TALAMONA – Sulle prime ha creduto si trattasse di un gipeto, ma si è subito reso conto che quel rapace che mostrava segni di difficoltà, non fosse un volatile tanto comune da queste parti e così ha scattato una foto.

È bastata una breve ricerca per capire che l’avvistamento fatto dal presidente del Parco delle Orobie Walter Raschetti sulle rive dell’Adda in Bassa Valle era davvero importante. Il rapace immortalato, infatti è un avvoltoio monaco, specie rara in Europa. Si è risaliti anche alla sua “identità” grazie all’ornitologo del Parco dello Stelvio, Enrico Bassi.

Si tratta di Cassiopea, esemplare nato in Spagna nel 2010 e rilasciato tre anni dopo in Francia. Raschetti ha allertato le guardie provinciali, preoccupato che l’animale avesse bisogno di aiuto.

Di qui il sopralluogo ieri mattina di due agenti che hanno osservato l’animale sino a quando ha spiccato il volo verso la Val Lesina, raggiungendo subito una quota elevata, segno che forse la difficoltà accusata non era dovuta a un problema fisico. Sono stati allertati i bird-watchers valtellinesi e di altre province, perché l’animale potrebbe essere avvistato nuovamente ed è importante seguirne gli spostamenti. .

Annunci