TUTTI I BENEFICI DEL TREKKING

 

Sì, lo sapete benissimo che camminare è un movimento semplice e naturale che il nostro corpo ha bisogno di fare abitualmente per conservare una buona salute. Sarebbe bene camminare ogni giorno almeno 7mila passi, come suggerisce l’Organizzazione Mondiale della Sanità, oppure prendere e andare in montagna a fare trekking, un’attività alla portata di tutti, a contatto con la natura e dai molti benefici per la salute fisica e mentale.

Il trekking migliora l’aspetto esteriore e il tono muscolare di gambe e glutei; irrora le fibre muscolari e rinforza le articolazioni, mantenendo un elevato grado di elasticità di tendini e legamenti; mantiene sane le ossa contrastando i l’osteoporosi.

Se praticato con i bastoncini telescopici, che consentono una maggiore stabilità in discesa, il trekking ha benefici effetti anche sui muscoli delle braccia e della parte alta del corpo.

È un efficace anti-stress: camminare in mezzo alla natura respirando aria pulita fa sì che l’organismo possa produrre i cosiddetti ormoni del benessere, l’endorfina e la serotonina.

Stimola inoltre sentimenti positivi tra le persone, creando un clima di solidarietà e condivisione nell’ affrontare assieme le difficoltà del percorso.

Camminare in montagna permette anche di bruciare calorie e consumare il grasso in eccesso, aiutando a mantenere o riconquistare il peso forma.

Fare trekking regolarmente migliora il funzionamento dell’apparato cardiovascolare, favorisce l’elasticità dei vasi sanguigni e aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari.

Apporta importanti benefici all’apparato respiratorio, aumentando la frequenza degli atti respiratori e producendo una migliore ossigenazione dei tessuti. Il tutto in un ambiente dove l’aria non è inquinata.