Alle elezioni comunali del nuovo sindaco Alemanno i suoi sostenitori si sono presentati sulla scalinata 
del Campidoglio con il saluto fascista. Azione deplorevole sotto ogni punto di vista, con l'aggravante di 
 apologia del fascismo apoteosi del movimento fascista in pieno stato democratico.
 



esterne282106542804210705_big




IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

                              PROMULGA

la seguente legge:
                               Art. 1.
          (Riorganizzazione del disciolto partito fascista)

  ((Ai fini della XII disposizione transitoria e finale (comma primo)
della  Costituzione,  si  ha  riorganizzazione  del disciolto partito
fascista  quando  una associazione, un movimento o comunque un gruppo
di persone non inferiore a cinque persegue finalita' antidemocratiche
proprie  del  partito  fascista,  esaltando,  minacciando o usando la
violenza quale metodo di lotta politica o propugnando la soppressione
delle   liberta'   garantite   dalla  Costituzione  o  denigrando  la
democrazia,  le  sue  istituzioni  e  i  valori  della  Resistenza, o
svolgendo  propaganda  razzista, ovvero rivolge la sua attivita' alla
esaltazione  di  esponenti,  principi,  fatti  e  metodi  propri  del
predetto  partito  o  compie  manifestazioni  esteriori  di carattere
fascista)).
Art. 2
((Chiunque   promuove,   organizza  o  dirige  le  associazioni,  i
movimenti  o  i  gruppi  indicati  nell'articolo  1, e' punito con la
reclusione  da  cinque  a  dodici anni e con la multa da un milione a
dieci milioni di lire.
  Chiunque  partecipa  a  tali  associazioni,  movimenti  o gruppi e'
punito  con  la  reclusione  da  due  a cinque anni e con la multa da
cinquecentomila a cinque milioni di lire.
  Se  l'associazione,  il  movimento o il gruppo assume in tutto o in
parte il carattere di organizzazione armata o paramilitare, ovvero fa
uso  della  violenza,  le  pene  indicate  nei  commi precedenti sono
raddoppiate.
 Art 3
 L'organizzazione   si   considera   armata   se  i  promotori  e  i
partecipanti  hanno  comunque  la  disponibilita' di armi o esplosivi
ovunque siano custoditi)).
Art 4
((Qualora  con  sentenza  risulti accertata la riorganizzazione del
disciolto  partito  fascista,  il  Ministro per l'interno, sentito il
Consiglio dei Ministri, ordina lo scioglimento e la confisca dei beni
dell'associazione, del movimento o del gruppo)).
Art 5
((Alla stessa pena di cui al primo comma soggiace chi pubblicamente
esalta  esponenti,  principi,  fatti o metodi del fascismo, oppure le
sue  finalita'  antidemocratiche.  Se il fatto riguarda idee o metodi
razzisti, la pena e' della reclusione da uno a tre anni e della multa
da uno a due milioni))
Art 5/bis
((Chiunque,    partecipando    a    pubbliche    riunioni,   compie
manifestazioni  usuali  del  disciolto  partito  fascista  ovvero  di
organizzazioni  naziste e' punito con la pena della reclusione sino a
tre anni e con la multa da duecentomila a cinquecentomila lire.
  Il   giudice,   nel  pronunciare  la  condanna,  puo'  disporre  la
privazione  dei  diritti  previsti  nell'articolo  28, comma secondo,
numeri 1 e 2, del codice penale per un periodo di cinque anni)).

		
Annunci