Centocelle omaggia il partigiano Renzi a 71 anni dalla fucilazione

L’evento si è svolto sabato mattina, in piazza delle Camelie. Presenti la figlia Pina, il minisindaco del V Municipio, Giammarco Palmieri e il presidente del consiglio municipale, Antonio Pietrosanti


Foto di Lucio Tabasco
Foto di Lucio Tabasco

A 71 anni di distanza dalla fucilazione a Forte Bravetta, il territorio di Centocelle ha ricordato il partigiano Paolo Renzi, originario del quartiere, ucciso il 31 gennaio del ’44.

Una cerimonia di memoria che si è svolta sabato mattina, in piazza delle Camelie, insieme alla figlia Pina, agli iscritti dell’Anpi sezioni Sangalli e a diversi esponenti delle istituzioni locali.

Presente il minisindaco del V Municipio, Giammarco Palmieri, il presidente del consiglio di via Perlasca, Antonio Pietrosanti, l’assessore Marinucci e il consigliere De Angelis.

Sul posto per rendere omaggio al partigiano, tra l’altro insignito di Medaglia d’Argento al Valor Militare dallo Stato italiano, anche delegazioni dei circoli territoriali di Sel e del Pd e del CDQ CENTOCELLE STORICA

Annunci