Avviata petizione popolare a Centocelle
Per la realizzazione di un Polo Culturale e contro lo scempio di Piazza dei Mirti
di Alessandro Moriconi – 12 febbraio 2015 – nostro collaboratore

E’ partita domenica 8 febbraio 2015 la raccolta del firme da parte del Comitato di Quartiere Centocelle Storica per sostenere la realizzazione di un Polo Culturale a Centocelle e per impedire che a piazza dei Mirti il chiosco Bar sia installato nel bel mezzo della rotatoria, incrementando di fatto scelte progettuali che hanno di fatto ridotto l’unica piazza importante del quartiere di Centocelle ad un agglomerato di loculi cimiteriali… rendendo di fatto la Stazione della Metro C di Piazza dei Mirti come la più brutta dell’intero progetto.

Non si riesce a capire come Municipio Roma VII non si sia opposto a scelte simili eppure era stata nominata una Commissione Speciale che avrebbe dovuto concordare con Metro C e Roma Metropolitane soluzioni meno impattanti e questo per quartieri con spazi da dedicare alla socializzazione vicino allo zero, era e rimane fondamentale. Tra l’altro come se non bastasse il fatto che il Municipio Roma V ha già predisposto i servizi necessari proprio al centro della rotatoria, sembrerebbe, almeno così ha dichiarato il presidente Giammarco Palmieri nel corso di un’assemblea nella sede del Circolo Pd di Tor de Schiavi, e cioè che la Giunta starebbe valutando di collocare a piazza dei Mirti, anche le Giostre oggi situate a piazza Sabaudia.

Decisamente scelte difficili da digerire, visto che Metro C ha realizzato anche la Stazione di piazza delle Gardenie e i pozzi di aerazione di piazza S. Felice e via dei Faggi con ingombranti volumi tecnici e griglie e prese d’aria sparse un po’ ovunque e tutte rigorosamente montate su ingombranti muri.

Da qui la raccolta di firme per cercare di salvare il salvabile nella piazza e realizzare un Polo Culturale o in locali scolastici sottoutilizzati o in quelli realizzati dal Comune di Roma in via Fontechiari.

La raccolta delle firme di domenica è stata possibile anche grazie agli organizzatori della “Sagra della Polenta” su via dei Castani, in quanto hanno messo a disposizione il gazebo e l’arredo necessario.

Nel corso della mattinata sono state raccolte oltre 300 firme in calce alla petizione sul Polo Culturale e poco meno su quella per una collocazione del Chiosco Bar sul lato dove è stato riposizionata l’edicola, scelta questa su cui conviene anche il titolare del chiosco.

Quella di domenica è stata una mattinata molto proficua in quanto al di la delle firme raccolte ha dato la possibilità ai promotori della petizione di poter interloquire con decine e decine di cittadini che hanno condiviso l’iniziativa e spronato ad andare avanti, cosa che si farà sicuramente e che vedrà i volontari del CdQ allestire il banchetto per la raccolta anche a piazza S. Felice da Cantalice e questo grazie anche al coinvolgimento della Parrocchia attraverso l’adesione del Parroco.

 

5

Annunci