Rifiuti, il porta a porta si allarga a tutta Roma: “Entro l’estate in ogni municipio”

La giunta ha approvato la delibera che prevede l’estensione del servizio ‘a cinque frazioni’ anche nei municipi I, II, V, VII e XV. Ad annunciarlo l’assessore all’Ambiente Marino

Si allarga il servizio di raccolta differenziata porta a porta, ‘a cinque frazioni’, dei rifiuti. Entro l’estate verrà esteso anche agli ultimi cinque municipi che oggi non sono coinvolti:  I, II, V, VII e XV. Ad annunciarlo l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino, al termine della riunione di Giunta che ha approvato la delibera con il progetto. I primi due saranno il primo e il secondo mentre gli altri tre verranno introdotti da settembre in poi.

“Abbiamo approvato la delibera sul piano di sviluppo della raccolta differenziata a cinque frazioni per gli ultimi cinque municipi rimasti scoperti nel 2015, ovvero I, II, V, VII e XV” ha annunciato l’assessore. Nel 2016 invece “ci sarà la fase di assestamento e monitoraggio di tutti e 15 i municipi partiti, ovvero di tutta Roma, e potremo implementare i quartieri con il porta a porta”. Oggi infatti, anche nei municipi dove è già arrivato il sistema di raccolta, non tutti i quartieri ne sono provvisti.

Annunci