Ancora vento forte: roghi e alberi sradicati

Interventi dei vigili del fuoco in Bassa Valle, dove c’è stata anche una tromba d’aria, in Valmalenco e a Livigno.

Dopo i danni di settimana scorsa a Sondrio, altra giornata di super lavoro oggi per i vigili del fuoco, in particolare nella zona della Bassa Valle.

Nel pomeriggio, poco dopo le 16, è scoppiato un incendio nei boschi nella zona sopra Albaredo per San Marco: i vigili del fuoco sono stati impegnati per oltre due ore prima di riuscire a spegnere definitivamente il rogo: ancora da definire le cause dell’incendio.

I vigili di fuoco di Morbegno, inoltre, sono dovuti intervenire lungo la strada provinciale che sale verso Civo, all’altezza della frazione di Roncaglia, dove il forte vento, causato da una piccola tromba d’aria, ha sradicato alcuni alberi d’alto fusto che sono finiti sulla strada. Una pianta ha anche danneggiato i cavi dell’alta tensione. Fortunatamente non ci sono stati feriti o danni ingenti, ma si sono comunque registrati disagi nella zona e i vigili del fuoco sono rimasti impegnati a lungo per tagliare e rimuovere le piante cadute.

Qualche intervento, ma di poco conto, c’è stato anche nella zona di Livigno, con alcuni danneggiamenti di tetti in lamiera, e in Vamalenco, dove sono cadute due vecchie piante. Due gli interventi fatti, nelle stesse ore, anche per alcuni principi di incendio provocati da un paio di canne fumarie

Annunci