• Muscoli lavorati: cosce, abduttori

Esecuzione dell’esercizio: posizione di partenza: in piedi, gambe distese e piedi congiunti al bordo della stuoia; sollevate le braccia per distendere la schiena e, poi, portate le mani a terra. In funzione del vostro livello di flessuosità, piegate leggermente le gambe. Distanziate la gamba destra portandola dietro per eseguire un affondo. Il ginocchio sinistro deve essere perfettamente allineato alla caviglia. Posizionate le mani sulle anche e tenete ben dritta la schiena. Tenete la posizione per 3-5 respiri, in base al livello di pratica e, poi, allungate le braccia verso l’alto, leggermente all’indietro. Tenete la posizione per altri 3-5 respiri e, poi, tornate alla posizione di partenza.

 

  • Respirazione: nello yoga, la respirazione avviene esclusivamente attraverso le narici. Non dimenticare di tenere una respirazione regolare e fluida per l’intera durata dell’esercizio.

 

  • Ripetizioni: da 2 a 3 serie di 3-5 respiri (in base al proprio livello).