Dal blog centocellestorica@libero.it

 

SINTESI INCONTRO DEL 9 SETTEMBRE 2015

 

 

Mercoledì 9 settembre, come da preavviso, è ripartita l’attività del CDQ Centocelle Storica con la tradizionale riunione.

Pochi presenti, visto cha ancora si respira aria dei estate.

Prende la parola Pino, che racconta a chi non era presente l’esito della “passeggiata” nel Parco archeologico di centocelle del giorno precedente, con il dottor Infante e le Associazioni interessante al cosidetto “evento”.

Dal sopralluogo e dalla narrazione si è constatato che c’è in corso un crescendo esponenziale di degrado nell’area ex-Casilino 900, tanto che tutti noi  temiamo che sia in corso una lenta rigenerazione di qualcosa di analogo al “campo” tristemente noto.

Il Presidente ha poi richiamato l’attenzione sulla mancanze di informazioni rispetto alle iniziative intraprese prima della pausa estiva, in particolare su quali siano (o possano essere stati) gli sviluppi conseguenti al consegna delle migliaia di firme per il Centro Culturale: è stato deciso di prendere un appuntamento col Presidente Palmieri per avere informazioni al riguardo, e poter poi prendere le necessarie contromisure …

Con riferimento alla passeggiata, e alle interviste rilasciate al dott. Infante dall’Assessore all’Ambiente, alcuni cittadini presenti hanno lamentato alcune sue affermazioni, in particolare il generico richiamo alla “bocciatura della Soprintendenza” al progetto del sovrappasso pedonale in quanto relativa al progetto presentato dal Consorzio Metro C e non a quello presentato dal CDQ (a quest’ultimo invece fa riferimento la delibera del Consiglio Comunale che impegna Sindaco e Giunta alla sua realizzazione).

Fiorella C. non vuole darsi per vinta e chiede di sostenere con maggiore forza la nostra proposta.

A Fiorella C fa eco Carlo C. che anche lui insiste sulla necessità di una maggiore fermezza da parte del CDQ rispetto alle proposte elaborate (Centro Culturale e ponte per Centocelle). Aggiunge polemicamente che, stando a quanto dichiarato tempo fa e pubblicato sulla stampa locale, ci sono almeno 700 mila euro da spendere nell’ex VII Municipio… ma che probabilmente subiranno varianti nell’impiego.

Pino C. si chede, al contempo, quando è che sarà riffrontato dall’attuale amministrazione il tema di via Tor de’ Schavi acui la giunta Mastrantonio stava per porre rimedio.

Al quesito di Fiorella se ci fossero dei fondi stanziati per il Giubile straordinario fa eco Carlo che insiste sulla necessità di trovare interlocutori politici ad un livello superiore di quello Municipale, quale il Consiglio Comunale. Aggiunge che sarebbe opportuno preparare un 2evento culturale” ncentrato sul parco Archeologico e la necessità “vitale” di realizzarlo.

A questa proposta tutti i presenti si sono dimostrati interessati, e ci si è proposto di sviluppare quanto prima argomenti, documentazione a supporto, personalità da invitare.

Avendo abbondantemente superato l’orario prestabilito, il Presente ha chiuso la riunione, riproponendo quest’ultimo argomento alla base dell’ordine del giorno della prossima.

 

 

 

Annunci