La mia amica montagna

Da bambina, i tuoi prati erano la mia sala giochi. Raccoglievo fiori per adornarmi i capelli ed il collo. Le tue erbe profumate si trasformavano in minestrone per  insegnarmi a diventare mamma. Le tue grotte erano ville confortevoli, nelle quali invitavo le amiche per te.

Da adolescente, raccoglievi le mie confidenze. Quando ero triste mi mandavi uno scoiattolo per compagnia o una vipera per dispetto. passeggiando tra sentieri romantici ed accoglienti, la depressione scappava via,

Da ragazza, correvo nei tuoi boschi coe una capretta per raccogliere fragole, lamponi, mirtilli. Le marmellate rallegravano le merende con le amiche. Le castagne donate dai utoi alberi ci riunivano felici atttorno ad un camino scoppiettante di allegria e gioia.

Da donna, ti confidavo i segreti del primo amore. Le mie risate si confondevano con il rumore della allegra cascata e le mie lacrime con i suoi zampilli e la ruggiata delle tue verdi foglie. Da viecchia, ho finalmente capito che mi hai sempre donato tutto, senza chiedere nulla in cambio e che sei stata, MONTAGNA, la mia unica vera grande amica.

Albertina Bonesi

Annunci