V municipio, si pianifica la nuova differenziata: partenza (forse) in primavera

raccolta-differenziata-4-3

Dopo uno stallo di mesi, si torna a discutere di raccolta. Sarà un po’ stradale un po’ porta a porta. Ancora da definire quali quartieri avranno l’uno o l’altro sistema

V municipio, si pianifica la nuova differenziata: partenza (forse) in primavera

Raccolta a cinque frazioni, in parte stradale in parte porta a porta, cassonetti nuovi, e campane di vetro. Dopo attese eterne, il V municipio si prepara al nuovo modello di differenziata, quello che doveva partire in autunno, poi rimasto al palo tra crisi politiche e ritardi amministrativi. Ora, forse, ci siamo. Tempistiche? Ama azzarda aprile, il municipio, più volte costretto a rimangiarsi la parola data, stavolta non si pronuncia. Anche perchè ancora, è tempo di pianificazione. 

Il modello prevede cinque frazioni: umido, plastica e metallo, carta, indifferenziata e vetro, su tutto il territorio. “Ci stiamo confrontando con Ama – spiega l’assessore all’ambiente, Giulia Pietroletti – dobbiamo capire insieme quali quartieri avranno la raccolta stradale, e dove verranno posizionati i cassonetti, e quali quella domiciliare”. Perchè, per poter usufruire del porta a porta, le palazzine devono avere uno spazio interno, tipo cortile, dove posizionare i bidoncini. E i quartieri devono essere ben circoscritti, senza commistione dei due metodi, onde evitare che chi deve aspettare i passaggi a casa, vada a gettare i sacchetti nei secchioni della strada parallela. 

Papabili abbiamo il Pigneto zona villini, specie in quelle strade (vedi via Formia) dove causa cavità sotterranei e instabilità idrogeologica, i cassonetti sono stati già eliminati. “Ma anche il Casilino 23, Tor Tre Teste e Centocelle storica hanno caratteristiche adatte al porta a porta. Vedremo quanti ce ne possono concedere” chiarisce Pietroletti. In ogni caso, la nuova raccolta dovrebbe riportare un po’ di decoro, che avvenga nei palazzi o sui marciapiedi. Almeno questa è la speranza. “Finalmente ci libereremo dei secchioni rotti sparsi ovunque”. E dei cumuli di immondizia che, ciclicamente, invadono i quartieri. 

 

Annunci