FRana in Val Masino 2016

Stanziamento di 15 milioni per finanziare 29 interventi per la prevenzione rischio idrologico

La Regione ha stanziato in totale 15 milioni di euro di cui la fetta più consistente va a Cataeggio. Il sindaco Iobizzi soddisfatto: «Il rischio è ancora alto e le opere preventivate ora devono iniziare subito».

 «È stata dura, ma ce l’abbiamo fatta. Con l’ufficializzazione da parte della Regione dell’arrivo dei fondi, possiamo portare avanti la messa in sicurezza della valle. Il rischio sul fronte nuovi cedimenti c’è e le opere preventivate devono iniziare subito, a partire dalla totale messa in sicurezza dell’abitato, ma anche dell’area in cui si muoveranno gli addetti ai lavori nel corso degli interventi sul versante».

È indubbiamente soddisfatto il sindaco di Valmasino, Domenico Iobizzi, per la destinazione di 2,6 milioni di euro utili alla messa in sicurezza dell’abitato di Cataeggio colpito dai crolli del versante Scaiun, dal quale ha avuto origine il dissesto idrogeologico che, a più riprese, ha scaricato materiale dalla montagna a partire dall’inizio dell’anno.

Il Pirellone ha stanziato 15 milioni di euro per finanziare 29 interventi «per la prevenzione del rischio idrogeologico. Questi fondi permetteranno di proteggere da frane e alluvioni i centri abitati che si trovano in zone particolarmente esposte», dice l’assessore regionale al Territorio, urbanistica e difesa del suolo, Viviana Beccalossi. «Con lo stanziamento di 2,6 milioni di euro per l’intervento di messa in sicurezza dell’abitato di Cataeggio, garantiamo non solo il ripristino del territorio, ma anche una sua stabilizzazione, mettendo il più possibile la popolazione della valle al riparo da nuovi rischi – è il commento di Ugo Parolo, sottosegretario regionale con delega alle Politiche per la montagna -. L’intervento è tanto più importante, se si considera che il territorio è stato colpito a gennaio da ingenti smottamenti di rocce, alberi e materiale per 5mila metri cubi, che hanno messo in pericolo la popolazione e costretto diverse famiglie ad abbandonare le proprie abitazioni».

E aggiunge: «Desidero ringraziare la giunta per questo Piano di tutela del nostro territorio e, in particolare, per l’intervento in Valmasino, sicuro che questa azione garantirà nuove misure di sicurezza e un continuo monitoraggio dell’intera area».

 
Annunci