Qualcuno cucina RÜSÜMADA

 

Immagine

Un solo sorso soddisfa il fabbisogno energetico umano per qualche mese, se la bevete tutta avete risorse energetiche per un anno.

Visto che è caldo e tutto ciò che vorremmo fare è essere a mollo in qualche lago o mare, abbiamo meno energie di un koala in letargo e dobbiamo, nonostante tutto, lavorare o studiare o fare l’amore ecco per voi il GATORADE VALTELLINESE: la rüsümada.

  • Prendete l’uovo e separate il rosso dal bianco (il tuorlo dall’albume per i professionisti del settore).
  • Sbattete il rosso con un po’ di zucchero (quantità a piacere, se siete come mia nonna rigorosamente in quantità industriale)
  • Montate a NEVE (si a neve, sapete quella cosa bianca che cade in inverno e quando avviene questo magico fenomeno il tipico valtellinese intasa fb di fotografie come se la vedesse per la prima volta? ecco quella. Se anche per voi la nevicata è un momento raro, insolito ed eccezionale che avviene per una decina di volte tutti gli inverni tenete pronto instagram per fotografare come matti l’ #albumechesembraneve)
  • A questo punto avete due preparati: da una parte il rosso con lo zucchero e dall’altra parte la neve. Uniteli con estrema delicatezza.
  • Ora avete l’imbarazzo della scelta: potete aggiungere marsala, caffè oppure se siete di fegato buona qualsiasi tipo di vino fa al caso vostro. Liberate la vostra fantasia.
  • Bevete.