Crampi alle gambe: con esercizi e prevenzione se ne limitano gli effetti.

I crampi alle gambe colpiscono molte persone, sportivi e non. Le parti più soggette a queste contratture involontarie sono i muscoli della coscia, i polpacci e i piedi. I crampi notturni, invece, impediscono a molte persone di avere un sonno tranquillo e riposante. Esistono delle buone pratiche ed esercizi preventivi però che aiutano a evitare questi dolori.

crampo

I crampi sono contratture involontarie dei muscoli volontari. Quando si è colpiti, quello che si avverte è una sensazione di dolore e rigidità della parte interessata. Tra le principali cause dell’insorgenza di crampi alle gambe ci sono:

  • Eccessivo sforzo del sistema muscolare;
  • Mancanza di sali minerali;
  • Basse temperature.

Prevenire i crampi da sforzo.

Quando un muscolo viene affaticato a un livello molto superiore a quello della norma, tende ad irrigidirsi provocando dolore e rallentando lo svolgimento del suo lavoro. Per prevenire i crampi da sforzo è necessario innanzitutto conoscere i propri limiti, non eccedere in sforzi fisici che il nostro corpo difficilmente riuscirà a sostenere. Prima di iniziare qualsiasi attività sportiva è sempre bene svolgere specifici esercizi di riscaldamento, come lo stretching, che preparano e riscaldano la struttura muscolare, predisponendola allo sforzo fisico che ci si appresta a compiere. È bene ricordarsi infine che anche il sovrappeso può essere causa di crampi: mantenere il proprio peso entro valori normali riduce l’insorgenza dei dolori alle gambe. Per questa ragione una buona pratica di prevenzione dovrà necessariamente passare anche attraverso una dieta sana.

Prevenire i crampi da mancanza di sali minerali.

Potassio e magnesio sono sali minerali che contribuiscono al rilassamento dei muscoli, mentre il calcio serve a regolare l’intensità delle contrazioni muscolari. Prevenire i crampi è possibile prestando attenzione a un equilibrio di questi elementi nel nostro organismo: ciò permette di mantenere il corretto funzionamento del sistema muscolare. Situazioni di carenza di sali minerali possono comparire a causa di un’eccessiva sudorazione oppure a seguito dell’assunzione di alcuni medicinali, come i diuretici ad esempio. Durante o dopo le attività sportive è buona regola reintegrare i sali nell’organismo, sia attraverso l’assunzione di specifici integratori, reperibili facilmente presso farmacie e supermercati, sia con l’assunzione di frutta: le banane ad esempio sono una ricca fonte di potassio.

Prevenire i crampi da basse temperature.

Il freddo può essere la causa del manifestarsi di dolori alle gambe e del loro irrigidimento dovuto a crampi. Le basse temperature rallentano la circolazione sanguigna, diminuendo l’apporto di ossigeno e altre sostanze utili al funzionamento del muscolo e questo comporta di solito una vasocostrizione con accumulo di acido lattico e irrigidimento del muscolo. I crampi da freddo si prevengono con esercizi preparativi, come lo stretching e il riscaldamento. Se, nonostante gli esercizi preventivi di riscaldamento, si è colpiti da crampi si deve distendere il muscolo e massaggiarlo per alzare la temperatura della zona interessata per far tornare la circolazione sanguigna a dei valori normali.

Annunci