Nuova statale 38, anche le frazioni avranno uno svincolo

Nuova statale 38, anche le frazioni avranno uno svincolo

Nuovi assetti viabilistici destinati a cambiare il modo di spostarsi e viaggiare a Morbegno nord, Traona, Mello, Dazio, e tutte le frazioni retiche cittadine.

In Bassa Valle la nuova statale 38 sul secondo tratto, che inizia a vedere quasi concluse alcune delle opere di superficie porta novità rilevanti per la gente della zona, mentre i tecnici iniziano a focalizzare la propria attenzione sull’organizzazione degli svincoli, gli imbocchi e le uscite per la nuova strada. «La tangenziale che bypassa la città – ha affermato ieri Francesco Bongio, ex assessore e supervisore incaricato dal sindaco di Morbegno di seguire le lavorazioni dell’opera – porterà benefici logistici anche a tante località del mandamento. Parliamo – ha aggiunto – di benefici diretti».

Il riferimento è ai due svincoli che si stanno allestendo. «Nella attuale rotatoria di Cosio Valtellino, anello di congiunzione tra il segmento di statale concluso e quello che si sta costruendo – ha detto – sono previste due diverse uscite, una per Morbegno centro, e una per Morbegno nord-Traona». Per Morbegno centro ci si muove sull’attuale uscita del tratto Fuentes-Cosio ma è previsto un secondo svincolo. «Traona, la zona di Morbegno sotto via V Alpini – ha precisato Bongio – saranno servite da un collegamento a sé. Chi vive lì come a Campovico, Desco, Paniga e in tutta la Costiera dei Cech, non dovrà più attraversare la città per andare e venire in direzione Colico Milano, ci sarà un ramo di svincolo privilegiato». Accesso che sarà raggiungibile attraversando l’attuale ponte di Traona e incrociando un innesto diretto. «I tempi di viaggio nelle due direzioni – ha poi chiarito l’ex assessore – saranno più brevi, il ponte di cui parliamo – ha anche detto – è una vecchia struttura leggera e non sarà percorribile da autoarticolati, ma tutto il traffico leggero passerà da lì. In un prossimo appalto è prevista anche la costruzione di un ponte nuovo che supererà l’Adda e completerà la gamma delle infrastrutture legate alla nuova statale 38».

Annunci