Cos’è la Sindrome del Piriforme

 
La Sindrome del Piriforme è causata da una eccessiva contrazione del muscolo piriforme che comprime il nervo sciatico, nel punto in cui quest’ultimo passa in profondità sotto il gluteo prima di proseguire il suo percorso verso la gamba.
Muscolo piriforme

Una sofferenza comune tra i podisti è il dolore alla parte posteriore della coscia. Il fastidio-dolore inizia dal gluteo, scende nella parte posteriore della coscia e può arrivare fino al piede. Questo problema spesso è dovuto ad un’infiammazione causata dalla compressione del nervo sciatico da parte del muscolo piriforme, il quale ha origine nell’osso sacro, si inserisce nel femore e ha la funzione di far ruotare la coscia.

La patologia in questione è chiamata Sindrome del Piriforme ed è causata da una eccessiva contrazione del muscolo piriforme che comprime il nervo sciatico, nel punto in cui quest’ultimo passa in profondità sotto il gluteo prima di proseguire il suo percorso verso la gamba. Questa sindrome è conosciuta anche con il termine “falsa sciatica”, in quanto il dolore provocato è spesso confuso con quello causato dall’irritazione del nervo sciatico da parte di una protrusione o di un’ernia a livello lombare.

Sindrome del Piriforme

La Sindrome del Piriforme può essere causata da varie anomalie come una disfunzione dell’articolazione dell’anca, instabilità del bacino oppure un’eccessiva pronazione del piede.

La diagnosi può essere fatta tramite un semplice esame posturologico o osteopatico e la cura si risolve, a secondo della gravità, con manipolazioni articolari per allineare il bacino.

Al fine della guarigione sono utili:

– esercizi di stretching mirati al muscolo piriforme, per allungare e rilassare la rigidità presente;

– esercizi di mobilità articolare, per migliorare l’efficienza dell’articolazione dell’anca e del piede;

– esercizi funzionali per ristabilire la core stability e l’equilibrio tra muscoli agonisti ed antagonisti.

In caso di infiammazione acuta, la tecarterapia e la massoterapia possono essere d’aiuto .Nei casi acuti il dolore si risolve in pochi giorni, mentre se il problema è diventato cronico il trattamento potrebbe durare qualche settimana. Solo in alcuni casi è necessario intervenire chirurgicamente per allungare il muscolo piriforme.

 

Laureato in scienze motorie, è allenatore di mezzofondo di fama nazionale
Annunci