Natale 2017

NATALE, questo nome altisonante che racchiude tutta l’essenza di una pace tra i popoli, fratellanza ed amore per il prossimo, umiltà per i più deboli, sostegno morale per gli indifesi.
L’annuncio profetico “Gloria a Dio nell’alto dei cIeli e pace in terra agli uomini di buona volontà” dovrebbe essere da sprone affinchè, in questo mondo terreno, le persone di qualunque fede religiosa e non, abbiano la consapevolezza di concretizzare l’annuncio promesso.
La realtà è molto diversa:
Ci nascondiamo dietro il NATALE dando una visione celestiale al Presepe creato da San Francesco che diede risalto alla nascita, dopo varie peripezie, di un Bambino, che porta la pace nel mondo ,e ci impastiamo la bocca con queste parole non rendendoci conto delle diversità di opinioni e di contrasti, facendo finta di essere paladini per una giusta causa ma l’intento è quello di governare il mondo tralasciando e non giustificando le altrui idee, dando così un contributo negativo, avendo cura di cancellare le minoranze creando così disuguaglianza fra le popolazioni.
Il mondo non è del singolo ma dei popoli.

E’ significativa la poesia sul Natale di Trilussa

Ve ringrazio de core, brava gente,
pé sti presepi che me preparate,
ma che li fate a fà? Si poi v’odiate,
si dé st’amore nun capite gniente…..
Pé st’amore so nato e ce so morto,
da secoli lo spargo dalla croce,
ma la parola mia pare ‘na voce
sperduta ner deserto senza ascolto.
La gente fà er presepe e nun me sente,
cerca sempre dé fallo più sfarzoso,
però cià er core freddo e indifferente
e nun capisce che senza l’amore
è cianfrusaja che nun cià valore.
TRILUSSA

NO EGUAGLIANZA – FRATERNITA’ – UMILTA’ – AMORE PER IL PROSSIMO

NO NATALE

 

Annunci