Porcino del fiele

Nome Porcino del fiele
Nome Latino Tylopilus felleus
Famiglia Boletaceae
Periodo Estate – autunno
Gruppo Funghi

Tylopilus felleus

CAPPELLO
Di colorazione dal giallo al bruno, di diametro dai cinque ai dodici centimetri, è carnoso e convesso nella parte centrale dello sviluppo. Margine involuto. 

GAMBO
Di colore simile al cappello, è robusto, più grosso alla base (talvolta proprio obeso o a mo’ di clava). Sodo in gioventù, spugnoso adulto. 

CARNE
Di colore biancastro, bruna sotto la cuticola. Tenera, soda, ha sapore molto amaro, simile al fiele (da qui il nome). Odore un poco acidulo. 

DISTRIBUZIONE
Presente per lo più in boschi di latifoglie e di conifere, non così comune ma a volte invasivo, fruttifica da giugno a ottobre soprattutto negli incavi di vecchi tronchi. 

COMMESTIBILITA’
Spesso confuso con i porcini, non è commestibile e contamina il raccolto se cotto insieme alle altre specie. Specie responsabile di sindrome gastroenterica incostante. 

ATTENZIONE
Le informazioni contenute in questa pagina sono solo di tipo divulgativo e non possono, da sole, essere utilizzate per una corretta identificazione del fungo. In caso di dubbi, si consiglia di far visionare i funghi raccolti agli  Ispettorati Micologici.