Archive for marzo, 2020


Circolare per spostamenti per acquisti alimentari e prodotti prima necessità cliccare su:

http://www.comune.civo.so.it/c014022/po/attachment_news.php?id=656

Nuovo unico numero a supporto della popolazione
Al Numero Unico di Chiamata 3775255848 risponderà la Croce Rossa Italiana di Morbegno.

Dal 30 marzo 2020 sarà attivato in collaborazione tra la Croce Rossa Italiana e la Comunità Montana Valtellina di Morbegno, un numero unico di chiamata a favore di anziani e persone fragili o in difficoltà, che necessitano ad esempio di farmaci, consegna spesa, pasti a domicilio, ritiro referti medici, assistenza domiciliare o altre necessità legate ai servizi sociali. Il numero sarà anche di riferimento per raccogliere i bisogni delle famiglie quali aiuto compiti on-line, dotazione di supporti informatici, sostegno educativo e psicologico, che verranno inoltrati ai soggetti attivi sul territorio in merito ai rispettivi progetti.

Nuovo numero unico
Al Numero Unico di Chiamata 3775255848 risponderà la Croce Rossa Italiana di Morbegno e sarà attivo H24. Il numero unico di chiamata sarà supportato da un ufficio organizzato presso la Sede di Protezione Civile della Comunità Montana Valtellina di Morbegno, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8,00 alle ore 18,00, manterrà i contatti tra il numero unico della CRI e i Comuni che operano con il supporto dei gruppi di Protezione Civile locali.

In questi giorni funesti aggravati dalla presenza di un nemico invisibile da un nome terribile “Coronavirus” vi invitiamo calorosamente a donare il sangue.
Gli ospedali ne hanno assoluto bisogno
Donando una sacca di sangue si salva una vita umana..
Domenica 5 Aprile verrà effettuata la donazione di sangue presso la Parrocchia San Felice da Cantalice da parte del gruppo donatori di sangue ADSPEM della stessa parrocchia
La raccolta di sangue avverrà nel rispetto delle distanze di sicurezza: accoglienza e ristoro comprese. Il numero di donazioni contemporanee verrà limitato (mettendo un numero minimo di lettini ancora non quantificabile) .Il flusso di donatori sarà comunque rallentato…… la cosa migliore è contattare la segreteria ( i numeri sono sul sito ADSPEM) e fate una sorta di prenotazione (in particolar modo chi lo fa per la prima volta). E’ importante donare ma non farlo tutti insieme.

 

Per informazioni particolareggiate e stampa del nuovo modulo autocertificazione cliccare su

http://www.comune.civo.so.it/c014022/po/attachment_news.php?id=648

Proroga validità carta identità fina al 31 agosto 2020

Per informazioni puù dettagliare cliccare su:

manifesto-proroga carta identità (1)

BANDO PER INTERVENTI VOLTI AL CONTENIMENTO DELL’EMERGENZA ABITATIVA
Pubblicata il 19/03/2020

La MISURA 4 sostiene nuclei familiari, in locazione sul libero mercato o in alloggi in godimento o in alloggi definiti Servizi
Abitativi Sociali (ai sensi della L. R. 16/2016, art.1 c.6) il cui reddito provenga esclusivamente da pensione da lavoro/di
vecchiaia/di anzianità e/o assimilabili, in grave disagio economico, o in condizione di particolare vulnerabilità, ove la spesa per
la locazione con continuità rappresenta un onere eccessivo.
Scadenza: 17/04/2020

Per informazioni cliccare su:

BANDO EMERGENZA ABITATIVA misura 4 (3^ Apertura) proroga

DOMANDA BANDO EMERGENZA ABITATIVA 2019 – Misura 4

Coronavirus, ricoverato il parroco di Ardenno
Don Marco Zubiani è ricoverato all’ospedale di Gravedona

Bassa Valle, 18 Marzo 2020 ore 08:55

Coronavirus, ricoverato il parroco di Ardenno


Coronavirus, ricoverato il parroco di Ardenno
Apprensione e preghiere da parte della comunità di Ardenno e di tutta la Valtellina per don Marco Zubiani, dall’ottobre 2017 parroco di Ardenno. Il sacerdote, 66 anni, aveva scritto nel giornalino parrocchiale pubblicato domenica dai giovani dell’oratorio che nei giorni precedenti aveva avuto febbre alta ma che si sentiva in ripresa. Il peggioramento lunedì pomeriggio quand’è stato trasportato all’ospedale di Gravedona a causa di problemi respiratori. Qui è stato ricoverato e sottoposto al tampone per il Coronavirus che è risultato essere positivo.

                     AGLI AMICI DI CEVO
In queste funeste e tristi giornate infestate da un nemico invisibile quale è il “coronavirus” si sono riscontrati atteggiamenti unificatrici rilevando un senso di aggregazione e di amorevole sostegno umano.; uniti per uno scopo finale: sconfiggere il virus. Con tali atteggiamenti, paradossalmente, abbiamo riscoperto il senso di unione; ci siamo trovati l’un l’altro pronti ed uniti ad affrontare tale devastante malattia. Da ogni parte della nostra bella Italia si è riscontrata una espressa solidarietà facendo capire che l’unione fa la forza.
Vi è una canzone a noi molto cara che rappresenta il nostro . modo di intendere la fratellanza e l’unione tra persone.
AMICIZIA è dare agli altri ciò che di più bello si ha.
                  AMICI MIEI
Cantiamola insieme prendendoci virtualmente per mano finendo con un abbraccio solidale.

CORONAVIRUS

Per avere ulteriori informazioni cliccare su: DPCM 11 MARZO 2020 (1)

Gli uffici comunali del Comune di Civo avranno accesso solo in determinati periodi , come da disposizioni dello stesso Comune causa CORONAVIRUS

Per informazioni più accurate cliccare su: http://www.comune.civo.so.it/c014022/po/attachment_news.php?id=643

Per informazioni cliccare su: http://www.governo.it/it/articolo/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/14278

Oppurecliccare su :http://www.comune.civo.so.it/c014022/po/attachment_news.php?id=642

 

  Otto marzo 2020

Donna dal latino “DOMINA” (signora – padrona), altamente significativo che comporta l’assoluta padronanza della parola.
Il femminicidio non si ferma nonostante la ferree norme di controllo adottate dalle forze dell’ordine.. Donne maltrattate da personaggi inqualificabili, i quali si elevono come sostenitori di un pensiero perverso, malvagio ed abominevole retto solo da un volgare maschilismo. Finchè esiste questa forma inumana occorre agire con il piede di porco; questo è il pensiero di una nutrita schiera di donne.
Questa figura amorevole ha meno diritti degli uomini, ed è un problema di giustizia per tutti e non solo donne. Solo un piccolo uomo usa violenza per sentirsi grande.

Il femminismo è un movimento che sostiene la priorità di diritti ed opportunità delle donne in un mondo quasi totalmente maschilista.
La parola femminismo fu coniata in un primo tempo verso gli albori del primo ottocento quale raffigurazione di essere femminile, a partire dalla fine dell’ottocento ebbe un diverso significato, grazie anche alle suffragette, donne disposte a dimostrare il concetto di diritto eguale per tutti; negli anni settanta le femministe hanno combattuto per un ruolo nella società.
La forza del sesso femminile stà nel considerare l’altro sesso come un essere NON al di sopra delle parti.

Sia questo periodo un segno distintivo per la valorizzazione ed il rispetto dovuto ad una figura che ha mostrato coraggio ed abnegazione di affrontare le vicissitudini imposte da questa società

Pino cerasa

Barbara Marchetti si presenta ufficialmente alle prossime amministrative supportata da un gruppo numeroso e coeso.