Archive for aprile, 2020


Nel Comune di Civo verranno riaperti gli uffici comunali previo appuntamento.

Per informazioni più dettagliate cliccare su:

Avviso riapertura uffici comunali (1)

Il comune di Civo distribuirà sacchi immondizia a domicilio per i residente del Comune.

Per informazioni più dettagliare cliccare su:

Avviso distribuzione sacchi a domicilio (1)

25 APRILE FESTA DELLA LIBERAZIONE

Ricorrenza anniversario della liberazione dal nazifascismo. Per combattere la prepotenza del dominio nazifascismo si formò la “Resistenza” . Le forze partigiane erano dei combattenti che non appartenevano ad alcun esercito regolare, ma da movimenti di resistenza organizzandosi in bande o gruppi per fronteggiare eserciti nemici. I gruppi partigiani erano formati da uomini, donne, giovani,anziani,preti, militari; persone di diversi . estrazioni sociali, religiose e politiche pronti a lottare per la libertà. Le formazioni partigiane si distinsero a loro volta, per orientamenti politici: Brigate Garibaldi (comunisti) – Brigate Matteotti (socialisti) – e Giustizie e Libertà (partito d’azione) . E’ un giorno fondamentale per la storia d’Italia assumendo un significato politico e militare attuate in primis dalle forze di resistenza sotto la denominazione . CLNA – comitato di liberazione nazionale alta Italia il cui comando aveva sede a milano; proclamando l’insurrezione generale in tutti i territori occupati dai nazifascismi assumendo un potere in nome del popolo Italiano. Ogni città commemora questa giornata che stà a significare la rivolta delle popolazioni alla prepotenza dei nazifascismi. Onoriamo i combattenti antifascisti cantando

                                                        BELLA CIAO

Civo. Confermati 4 casi di Covid nella Rsa di Roncaglia
15 Aprile 2020 Bassa Valtellina

CIVO – Confermata la positività al Coronavirus di quattro ospiti della Rsa di Roncaglia di Civo.
Alcuni giorni fa erano stati eseguiti i tamponi e i risultati, giunti per quattro dei cinque campioni prelevati, hanno confermato i sospetti: la direzione della struttura – al manifestarsi dei primi sintomi – si era mobilitata, contattando l’Ats, al fine di isolare l’ipotetico nucleo di contagio dagli altri ospiti, 55 in totale gli anziani residenti all’interno della Rsa.
La Casa di riposo aveva, già da tempo, limitato gli accessi da parte di familiari e volontari, e applicato le linee guida emergenza Covid-19 emanate dalla Direzione Sanitaria di Sacra Famiglia – fondazione che gestisce la struttura – in ottemperanza alle disposizioni regionali e governative.
Anche prima del manifestarsi dell’emergenza la struttura aveva provveduto a rifornire il personale dei dispositivi di protezione individuale previsti in questi casi. Per aumentare i livelli di sicurezza, inoltre, ogni operatore è stato sottoposto alla misurazione della febbre e, in caso di temperatura superiore a 37.5°, rimandato a casa con l’indicazione di contattare il medico curante.

Il Presidente della Regione Lombardia ha emanato ordinanza restrittiva per il Coronavirus.
Per informazioni più dettaglite cliccare su:
http://www.comune.civo.so.it/c014022/po/attachment_news.php?id=669

 

 

RESOCONTO NOTIZIA DA LUIGI GUERRINI COMPONENTE STAFF DEL CDQ CENTOCELLE STORICA

 

Cari Amici e Compagni di celle casalinghe, come Vi avevo accennato,passo la mia giornata facendo giardinaggio la mattina e leggendo, studiando e fantasticando il pomeriggio/sera. Ieri ho letto su”Il Messaggero” la notizia che l’Assessore Capitolino alla Mobilità Pietro Calabrese ha consegnato al MIT il progetto di ammodernamento della ferrovia Termini-Giardinetti che verrà trasformata nella futura metro-tramvia”G”,dopo aver accolto le prescrizioni del Ministero stesso.In una prima fase, quest’ultima, dovrebbe essere prolungata verso l’Università di Tor Vergata, il Policlinico e l’Agenzia spaziale italiana(ASI);in una seconda fase verso la Banca d’Italia e l’uscita della A1 di Torrenova. L’intera opera-da realizzare con i binari a scartamento ordinario in luogo di quelli a scartamento ridotto attuali- dovrebbe essere completamente finanziata dal MIT con un investimento di circa 200 milioni di £; ivi comprese le opere per la funzionalità del deposito, per il quale, l’Assessore ed il Presidente della Commissione Capitolina per la Mobilità, Enrico Stefano-nel prossimo Ottobre- “avanzeranno una ulteriore richiesta di potenziamento del piazzale Est del deposito della linea, che verrà messo a servizio dell’intera rete, andando con l’occasione ad ampliare ulteriormente la disponibilità degli attuali depositi tramviari. Il Presidente Stefano ha anche dichiarato:”I prossimi passi saranno la redazione dei progetti definitivi ed esecutivi, ed il bando di gara per i lavori.Ci vorrà ancora un pò di pazienza, ma ora abbiamo una solida base, fatta di progetti, relazioni, studi trasportistici e richiesta di finanziamento in una direzione ben precisa:quella della valorizzazione di una infrastruttura in ferro, essenziale per tutta la periferia sud-est della città”.La nuova linea avrà una capacità di 70.000 pax.al giorno ed alcune fermate saranno riposizionate, in particolare quelle tra la Stazione di Centocelle e quella di Giardinetti per differenziarle da quelle della linea ” C “,che in quel tratto viaggia in parallelo alla futura metro-tramvia. Infine, per quanto riguarda il nodo della proprietà, quest’ultima sarà oggetto di trasferimento dalla Regione Lazio al Comune di Roma nel momento della stipula della convenzione tra le due Amministrazioni. I lavori non potranno partire prima del 2022 in quanto i prossimi 18 mesi saranno impiegati per gli adeguamenti progettuali e per l’indizione e gestione della gara d’appalto europea.Non va nemmeno dimenticato che nel prossimo anno si dovrebbero svolgere anche le elezioni Comunali. Comunque,come potete immaginare, tutte queste notizie sono musica per mie orecchie- in un momento di stasi totale- anche per le prospettive di sviluppo della nostra Città e del nostro Paese.
Ora la mia curiosità è incentrata sulla possibilità di prendere visione del suddetto progetto,ed in particolare della parte relativa ai depositi tramviari come quelli a servizio della stazione di Centocelle. Penso che potrebbe essere l’occasione buona per risolvere- in una volta-la questione del nodo Casilina-Tor de’Schiavi-Camelie, oltre a verificare il percorso lungo la Casilina- all’altezza della Circonvallazione- dove il tram potrebbe svoltare a destra per incrociare sia la stazione “C”
del Pigneto che la futura stazione dell’anello ferroviario, per poi immettersi sugli esistenti binari della via Prenestina.(così,come mi pare di ricordare fosse l’idea di Silvio).Tutto ciò premesso, ritengo che quando potremo incontrarci di nuovo, dovremmo prendere contatti con la Perfetti,con Stefano e con i progettisti di questa importante opera che potrebbe soddisfare finalmente, anche, quanto ideato e proposto- circa 40 anni fa- da me e dal mio compianto Amico Tury Carrubba nel corso di convegni pubblici del Circolo ACLI, tenutisi presso il teatro S.Felice e cioè che la nostra Città aveva bisogno di trasporti su ferro e non su gomma.
Le varie Amministrazioni Comunali e Regionali succedutosi, nel quarantennio,hanno invece privilegiato il trasporto su gomma contribuendo così anche ad un ottimo inquinamento atmosferico. Ritengo inoltre che contribuire a migliorare la vivibilità e l’ambiente del nostro bel Quartiere, della nostra bella Città e del nostro
splendido Paese sia un impegno ed un dovere che ,noi anziani, abbiamo nei confronti dei nostri figli e dei nostri nipoti, che dopo anche quest’ultima sciagura- pari ad una vera e propria guerra- dovranno caricarsi un’enorme debito sulle spalle prodotto soprattutto dai vari governi della nostra generazione, negli ultimi 40 anni,oltre a quello che si sta producendo in questa drammatica circostanza.
Mi scuso con tutti Voi per essermi fatto prendere un pò la mano con queste mie esternazioni, anche, sentimentali ma la condizione inusuale in cui ci troviamo mi ha indotto a ciò;colgo comunque la piacevole occasione per AugurarVi Buone Festività Pasquali con le Vostre famiglie ed arrivederci a presto.

Un abbraccio,Luigi.

Il Comune di Civo provvederà alla distribuzione  delle mascherine chirurgiche  dando priorità alle persone più fragili

Per informazioni più particolareggiate cliccare su:
http://www.comune.civo.so.it/c014022/po/attachment_news.php?id=665

Termini-Centocelle, accolte le modifiche del ministero: depositato il progetto per trasformarla in tram

Termini-Centocelle, accolte le modifiche del ministero: depositato il progetto per trasformarla in tram
Lo ha comunicato con una nota l’assessore ai Trasporti, Pietro Calabrese

Termini-Centocelle, accolte le modifiche del ministero: depositato il progetto per trasformarla in tram

Nuovo passo avanti verso la trasformazione della ferrovia Termini-Giardinetti in un tram, che dovrebbe arrivare fino a Tor Vergata: la metrotramvia G. Come comunicato dall’assessore capitolino alla Mobilità, Pietro Calabrese, Roma Capitale ha consegnato al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti il progetto di ammodernamento che era stato presentato alla fine del 2018 nell’ambito di uno stanziamento di fondi per potenziare la mobilità su ferro per un totale di 166 milioni di euro. Il ministero ha approvato il progetto ma con delle prescrizioni: il Campidoglio puntava a una ristrutturazione dell’esistente, mantenendo gli attuali binari che presentano una distanza inferiore l’uno dall’altro rispetto a quelli di un normale tram, mentre il ministero chiede una vera e propria sostituzione, passando ad uno ‘scartamento ordinario’. Roma Capitale aveva tempo fino al 30 aprile per consegnarlo. Cosa che è avvenuta nei giorni scorsi.
“Abbiamo rivisto l’armamento della linea, così come richiesto dal Mit: si tratta in sostanza di un allargamento dei binari e di una modifica della forma delle rotaie”, ha spiegato Calabrese. “La futura metrotranvia G sarà un particolare sistema di trasporto moderno, che permetterà un collegamento diretto tra Termini e l’Università di Tor Vergata, nonché una forte adduzione alla stessa Linea C, mettendo nel ‘sistema a rete’ capitolino la complementare rapidità e capillarità delle due infrastrutture”, continua.
“La ferrovia Termini-Centocelle diventerà la metro G”
Il nuovo progetto potrebbe costare di più: dai 166 milioni di euro inizialmente previsti a circa 190 milioni. Calabrese ha commentato: “Non possiamo nascondere che, a nostro parere, la soluzione con lo scartamento ridotto sarebbe stata quella che avrebbe garantito maggiore continuità del servizio e minore spesa. Ma il Mit, che finanzierà da solo l’intero progetto, ha avanzato la possibilità di aumentare le risorse previste, permettendoci di ampliare il progetto e migliorare anche la funzionalità del deposito, però con il vincolo di modificare lo scartamento. Rinunciare a tali maggiori risorse sarebbe stato irragionevole. Abbiamo invece seguito le indicazioni per portare avanti l’opera a beneficio di tutti”. A ottobre, aggiunge, “faremo anche un’ulteriore richiesta per potenziare ancora il piazzale est del deposito della linea, che verrà messo a servizio dell’intera rete, andando ad ampliare la disponibilità di depositi tranviari”.
“Una buona notizia”, commenta il Comitato di quartiere Torpignattara. “Anche noi, come l’assessore, pensiamo sarebbe stato più utile mantenere lo scartamento ridotto, per garantire efficienza, velocità, continuità nel servizio ed economicità. Ma allo stesso tempo concordiamo anche sul fatto che c’era il severo rischio di veder allungare i tempi del progetto (o anche vederlo sfumare). Non ci resta che sperare in una celere approvazione del progetto da parte del Ministero e un rapido avvio dei lavori”.

<div data-player–no-js class=”player–no-js”> Devi attivare javascript per riprodurre il video. </div>
“È una vittoria di tutti i cittadini di Roma Est, e non solo”, il commento di Enrico Stefàno, presidente della commissione capitolina Mobiltà. “I prossimi passi saranno la redazione dei progetti, definitivi ed esecutivi, e il bando di gara per i lavori. Ci vorrà ancora un po’ di pazienza, ma ora abbiamo una solida base, fatta di progetti, relazioni, studi trasportistici e richiesta di finanziamento in una direzione ben precisa: quella della valorizzazione di una infrastruttura su ferro, essenziale per tutta la periferia sud-est della Città”.

Potrebbe interessarti: http://pigneto.romatoday.it/presentato-progetto-termini-centocelle-tram-tor-vergata.html

Nel comune di Civo è stat emanata un’ordinanza riguardante la chiusura temporanea degli uffici comunali.

Per informazioni più dettagliare cliccare su: http://www.comune.civo.so.it/c014022/po/attachment_news.php?id=662

Domenica 5 aprile presso la Parrocchia San Felice da Cantalice è stata effettuata la donazione del sangue, con la dovuta cautela di sicurezza. Ancora una volta, nonostante le problematiche causate dal Coronavirus si sono presentati numerosi donatori pronti a donare una sacca di sangue per salvare una vita umana.

GRAZIE

 

 

 

Il Comune di Civo comuinica alla cittadinanza che è in corso la consegna Buoni acquisto e generi di prima necessità per cittadini e/o nuclei famigliari che si trovano in stato di bisogno.
per informazioni cliccare su:

http://www.comune.civo.so.it/c014022/po/attachment_news.php?id=661

http://www.comune.civo.so.it/c014022/po/attachment_news.php?id=660